Dalla Visione alla Soluzione!
Dalla Visione alla Soluzione! Esperienza e qualità con la forza del gruppo professionale.

Il gruppo professionale

MD STUDIO è una società tra professionisti iscritta al n.2 della sezione speciale tenuta dall'Ordine dei Dottori Commercilialisti ed Esperti Contabili di Biella.

leggi tutto

Le nostre competenze

MD STUDIO partecipa all’analisi e soluzione di problemi direzionali specifici, in tutte le aree della gestione aziendale...

leggi tutto

Dalla visione alla soluzione

La prima tipologia di servizi professionali offerti consiste nell'analisi e soluzione di specifiche problematiche aziendali.

leggi tutto

Pianificazione strategica e controllo di gestione, quasi sconosciuti per le PMI italiane!

Come disse Albert Einstein "il valore di un risultato sta nel processo per raggiungerlo!"
Un'affermazione diventata la nostra filosofia considerando che la gestione operativa dell’impresa raggiunge risultati efficaci quando opera in sintonia con l’impostazione strategica dell’azienda; è dunque necessaria l’adozione di una serie di strumenti capaci di misurare le prestazioni aziendali e non solo quelle economico-finanziarie. La complessità gestionale di un'impresa impone la scelta di strumenti che permettano di aiutare i responsabili aziendali nell’analisi della situazione interna e nella valutazione delle decisioni da prendere. Perdere di vista il controllo di gestione e la visione di medio e lungo periodo rischia di compromettere il futuro della propria azienda. Attraverso il controllo di gestione, il management aziendale è in grado di ottenere utili ed aggiornate informazioni per controllare in tempo reale la propria attività e costruire piani a medio-lungo termine. Sulla base di queste considerazioni, grazie al contributo dei propri consulenti, MD STUDIO ha messo a punto una metodologia di intervento efficace grazie all'integrazione ed alla complementarietà delle proprie risorse e competenze con quelle dell'azienda. Aiutiamo le PMI italiane a fare impresa!

Equity crowdfunding, un nuovo strumento di raccolta di capitali per le PMI italiane.

Thomas Edison sosteneva che "per farsi venire una grande idea, bisogna averne tante" ed allora eccone una la quale potrebbe rivoluzionare le future modalità di raccolta di capitail da parte delle PMI Italiane!
La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB), il 3 gennaio 2018 infatti, ha aggiornato il regolamento sulla raccolta di capitali di rischio tramite portali on-line con le modifiche apportate dalla delibera n.20204 del 29 novembre 2017, dando di fatto il via libera ad un nuovo strumento a disposizione delle PMI per raccogliere capitali, si tratta del crowdfunding.
Ma che cos'è il crowdfunding? Significa testualmente raccolta di denaro "funding" da una folla "crowd" di investitori tramite la rete internet. In particolare con l'equity crowdfunding, riservato alle società di capitali (Spa, Sapa e Srl), l'investitore acquisisce un titolo di partecipazione (azioni o quote) della società, diventandone a tutti gli effetti socio.
Come funziona? La società che intende raccogliere capitali si rivolge ad un soggetto autorizzato e vigilato dalla Consob, presente in rete, che farà da intermediario tra la PMI e gli investitori stipulando con esso un contratto di servizi finalizzato alla raccolta online. Una volta stipulato il contratto la società e l'intermediario dovranno collaborare per costruire un business plan avente caratteristiche idonee alla pubblicazione online e lanciare la campagna. Se la raccolta raggiungerà l'obiettivo prefissato l'intermediario riceverà il compenso pattuito (una percentuale della raccolta) in difetto, il denaro verrà restituito senza che la società ne entri in possesso.
Perchè l'estensione a tutte le PMI? Inizialmente lo strumento dell'equity crowdfunding era stato pensato esclusivamente per le startup e le PMI innovative, la cui platea di investitori deve avere però un spiccata propensione al rischio visto che tali progetti, per loro natura, riscontrano basse probabilità di trasformarsi in vere e proprie imprese ed allora, in considerazione che l'investimento in PMI più tradizionali risulta avere un rischio minore e che, molto spesso, dette società non riescono ottenere denaro (mediamente 100-200 mila euro) dai canali tradizionali (banche) perchè non estenderlo a tutte le PMI? Ora, con il nuovo regolamento CONSOB, le PMI avranno uno strumento in più per raccogliere capitali l'auspicio è che sappiano sfruttare questa nuova opportunità!
Per maggiori informazioni ed assistenza non esitare contattarci.

Fatturazione elettronica: attenzione dal 2019 diventa obbligatoria!!

È tempo per imprese e professionisti di adeguarsi alla digitalizzazione dei processi infatti, nella Legge di Bilancio 2018, appena approvata, è stato introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica anche in ambito B2B a partire dal 2019, mentre già dal 1° luglio 2018 verrà anticipata per gli operatori del settore petrolifero e dei carburanti.
Non fateVi cogliere impreparati, MD STUDIO ha la giusta soluzione!
Un modo facile per emettere le fatture e gestire i relativi incassi in completa autonomia che include anche l'emissione delle fatture elettroniche PA e B2B. I dati poi arrivano automaticamente al nostro server di studio per la gestione della contabilità e di tutti gli adempimenti, con un grande risparmio di tempo e di risorse.
Non esitate contattarci, non c'è tempo da perdere!

Il 25 maggio 2018 è una data importante! Sapete perchè?

Il nuovo regolamento in materia di protezione dei dati personali che si applicherà a tutti i 28 Stati membri UE dal prossimo 25 maggio 2018 rafforza l'adozione di comportamenti tali da dimostrare la concreta adozione di misure finalizzate ad assicurare l’applicazione del regolamento sulla così detta accountability di titolari e responsabili d’impresa. Viene affidato a questi ultimi infatti il compito di decidere autonomamente le modalità, le garanzie e i limiti del trattamento dei dati personali, nel rispetto delle disposizioni normative e alla luce di alcuni criteri specifici indicati nel regolamento tra cui l’istituzione della figura del DPO - Data Protection Officer (in italianoRPD - Responsabile della Protezione dei Dati) nei seguenti casi:
a) il trattamento è effettuato da un'autorità pubblica o da un organismo pubblico, eccettuate le autorità giurisdizionali quando esercitano le loro funzioni giurisdizionali;
b) le attività principali del Titolare del trattamento o del Responsabile del trattamento consistono in trattamenti che, per loro natura, ambito di applicazione e/o finalità, richiedono il monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala; oppure
c) le attività principali del Titolare del trattamento o del Responsabile del trattamento consistono nel trattamento, su larga scala, di categorie particolari di dati personali di cui all'articolo 9 (dati particolari | sensibili) o di dati relativi a condanne penali e a reati di cui all'articolo 10.

POR-FESR 2014-2020. AZIONE III . 3B.4.1 PIF – INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER L’ADESIONE AI PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA 2018 – 2019 RIVOLTO ALLE PMI PIEMONTESI.

Fino al 24 aprile è possibile candidarsi gratuitamente ai nuovi Progetti Integrati di Filiera annualità 2018 e 2019: Aerospazio, Automotive, Meccatronica, Chimica Verde/Clean Tech, Salute e Benessere, Tessile, Agrifood e Abbigliamento/Alta Gamma/Design.
I Progetti Integrati di Filiera PIF sono promossi dalla Regione Piemonte, cofinanziati dal Fondo Europeo Sviluppo Regionale attraverso il POR FESR Piemonte 2014-2020 e gestiti da Ceipiemonte.Le pmi già ammesse nel 2017 non devono ripresentare la domanda, ma riceveranno un’apposita comunicazione da Finpiemonte s.p.a. a cui dovranno dar seguito obbligatoriamente per confermare la permanenza nei Progetti.
Per le nuove aziende che desiderano far parte dei PIF, all’indirizzo
http://www.regione.piemonte.it/bandipiemonte/cms/avvisi/por-fesr-2014-2020-azione-iii-3b41-pif-invito-manifestare-interesse-ladesione-ai-progetti
è possibile:
• scaricare tutta la documentazione relativa all’avviso
• scaricare le schede progetto contenenti le attività previste
• compilare la domanda telematica.
Per procedere alla candidatura, è indispensabile possedere la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) funzionante.Alle aziende ammesse sarà concessa una riduzione sui costi di partecipazione alle azioni di investimento del progetto (fiere, b2b con buyer in Italia e all’estero, percorsi individuali di accompagnamento) del valore di 15.000 euro l'anno per impresa e per PIF cui la PMI partecipi e nei limiti di disponibilità de minimis di cui la stessa disponga.
Ulteriori informazioni possono essere richieste a Finpiemonte s.p.a. (tel. 011.5717.777, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12) oppure al Settore Affari Internazionali e Cooperazione Decentrata della Regione Piemonte (tel. 011.432. 1304 – 3940 – 4776 dal lunedì al giovedì dalle ore 9 alle ore 17, venerdì dalle ore 9 alle ore 12), e-mail: progetti.pif@regione.piemonte.it

Circolare per la clientela: pubblicazione n.16/2018

E' stata pubblicata la presente Circolare la quale analizza i principali aspetti della nuova disciplina in materia di tutela dei dati personali (privacy) prevista dal Regolamento UE 27.4.2016 n. 679, applicabile dal 25.5.2018.

Archivio circolari

Circolare per la clientela: pubblicazione n.17/2018

E' stata pubblicata la presente Circolare la analizza la proroga per il 2018 dell’incremento delle percentuali di compensazione IVA per le cessioni di animali vivi della specie bovina e suina, effettuate dai produttori agricoli operanti nel regime speciale di cui all’art. 34 del DPR 633/72, stabilita dal DM 2.2.2018 (pubblicato sulla G.U. 17.3.2018 n. 64).

Archivio circolari

Circolare per la clientela: pubblicazione n.18/2018

E' stata pubblicata la presente Circolare la quale analizza la disciplina della detrazione IRPEF del 19% in relazione alle spese per la frequenza di Università non statali, applicabile al periodo d’imposta 2017 (modelli 730/2018 e REDDITI 2018 PF), sulla base:
- dei limiti di importo stabiliti dal DM 28.12.2017 (pubblicato sulla G.U. 17.3.2018 n. 64);
- dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate.

Archivio circolari